Archivi categoria: cpu

nuovo spin per la cpu A6 di TSMC

Secondo notizie economiche direttamente da Taiwan, la fonderia produttrice di chip Taiwan Semiconductor Manufacturing Co. Ltd. (TSMC), leader nel settore dei semiconduttori sin dal 1987 – che ha da poco affermato di aver iniziato a produrre i primi sample del processore ARM A6 per conto di Apple – passerà il circuito integrato alla fase di “progettazione di produzione” nel primo trimestre del 2012. Come risultato del  nuovo spin del disegno, la produzione in volumi dell’A6 sarà resa disponibile da TSMC non prima del secondo trimestre del 2012, è quanto si è appreso da indiscrezioni, originate da fonti anonime direttamente all’interno della società.


K Computer: capacità elaborativa di 8.1 petaflop/s!

In Giappone il supercomputer attualmente più potente al mondo

Il sistema, chiamato Computer è frutto delle sinergie tra RIKEN e Fujitsu; si trova a Kobe in Giappone, installato presso l’Advanced Institute for Computational Science (AICS) ed è capace di una elaborazione di picco di oltre 8.1 petaflop/s. A titolo di paragone il secondo supercomputer della graduatoria, quello cioé in funzione dal 2010 presso il National Supercomputing Center in Tianjin (Cina), ha una capacità di elaborazione di soli 4.7 petaflop/s.

Il Computer K appena ultimato da Fujitsu, combina la bellezza di 68.544 cpu SPARC64 VIIIfx, ognuna con 8 core, per un totale di 548.352 core: è un numero almeno doppio di qualsiasi altro supercomputer presente nella classifica dei TOP500, semestralmente stilata. Da rilevare che, al contrario dell’attuale tendenza, per giungere a tali performance il K Computer non fa alcun uso di tecnologie che utilizzano GPU (tipicamente nVidia Tesla) per accelerare le elaborazioni.

Il Computer K è così all’avanguardia ed esuberante, che risulta anche più potente della capacità elaborativa combinata dei 5 supercomputer che attualmente si trovano dal 2° al 6° posto della medesima classifica.

Per quanto riguarda la potenza elettrica necessaria a nutrirlo, il K Computer ha bisogno di 9.89MW per poter funzionare a pieno regime: nonostante ciò, risulta anche tra quelli con un miglior rapporto di efficienza energetica nei primi 500 posti della graduatoria.

La lista completa è consultabile direttamente sul sito Top500.org e viene aggiornata due volte l’anno: a giugno a carico della International Supercomputing Conference (Dresda – Germania)  e a novembre sotto la supervisione della SC Conference Series, un organismo internazionale.