Archivi tag: apple

Apple: inganno ai danni di Samsung!

Apple ne combina un’altra delle sue nella guerra contro il resto dei costruttori di tablet e s.o. connessi.

Nella denuncia brevettuale che la vede da pochi giorni citare Samsung in Germania a motivo della presunta somiglianza del Galaxy Tab 10.1 (incredibile come sia estremamente facile allo stato attuale portare in giudizio chicchessia!), la testata giornalistica olandese Web Wereld, mostrando le foto originali utilizzate da Apple nella causa, ha riferito in un suo articolo come l’immagine del Galaxy Tab 10.1 sembri, evidentemente, quantomeno manipolata in modo sleale:

Dalla foto mostrate nel proprio articolo WebWereld fa notare come il rapporto di proporzioni del Galaxy Tab 10.1 sia stato abilmente modificato per far apparire il prodotto di Samsung praticamente di identiche dimensioni rispetto a quelle dell’iPad 2 di Apple.

Tramite un’altra foto, questa volta con il Galaxy Tab 10.1 in proporzioni corrette, WebWereld svela la taroccatura:

Ovviamente non consciamo le fonti di WebWereld ma se realmente così dovesse essere, Apple e (il buon?) Steve Jobs ne avrebbero combinata un’altra delle loro.

Nel frattempo la Corte regionale di Dusseldorf alla quale Apple aveva citato in giudizio Samsung in Germania, ha rivisto l’ingiunzione adottata su richiesta della Apple  e ha ora stabilito che le vendite del Galaxy Tab 10.1 possano riprendere regolarmente nel resto d’Europa, contrariamente a quanto aveva disposto solo qualche giorno fa.

La Corte ha stabilito che resta da accertare se la propria autorità si estenda alle imprese internazionali operanti fuori dalla Germania, restringendo di fatto al solo territorio tedesco l’ambito di applicazione del divieto imposto in via preliminare a Samsung Electronics la settimana scorsa. Forse l’organo di giustizia tedesco ha compreso, in parte, l’ingannevole trappola portata avanti da Steve?

Annunci

Apple: obbligata a pagare 8 milioni di dollari a Personal Audio

Personal Audio LLC v. Apple Inc., 09cv111, U.S. District Court for the Eastern District of Texas
Apple è stata condannata a pagare 8 milioni di dollari a Personal Audio LLC per la dimostrata infrazione di due brevetti relativi alla gestione di playlist utilizzati sui riproduttori multimediali iPod.

Il tribunale del Texas (Eastern District) non ha quindi accettato la tesi difensiva della società di Cupertino che si sviluppava con una documentazione di oltre seimila pagine, e con la quale cercava di dimostrare di aver sviluppato quelle tecnologie in proprio.

Il Tribunale ha invece dato seguito alle tesi di Personal Audio LLC per la violazione di due suoi brevetti, i numeri 6.199.076 (1996: “audio program player including a dynamic program selection controller”) e 7.509.178 (2001: “audio program distribution and playback system”) che sono relativi alla gestione delle playlist su un dispositivo multimediale e ai relativi sistemi di riproduzione. Personal Audio LLC è una consolidata azienda texana detentrice di svariati brevetti nel campo sei riproduttori multimediali: già in passato aveva denunciato sia Apple che Sirius XM Radio, Archos e altre importanti aziende per vicende analoghe.

Il tribunale ha ritenuto che la tecnologia rivendicata nei brevetti sia stata realmente impiegata all’interno degli iPod e per questo ha riconosciuto danni a favore di Personal Audio pari ad una cifra intorno agli 8 milioni di dollari.

La cifra è di circa dieci volte inferiore agli 84 milioni di dollari richiesti da Personal Audio, ma rappresenta ugualmente una buona percentuale dei profiti degli introiti generati lo scorso anno da Apple col mercato dei lettori musicali, profitti che dovrebbero essere stimati intorno agli 8 miliardi di dollari.